LAVORARE A MILANO

QUALI SETTORI offriranno maggiori OPPORTUNITA’?

Milano è una città sempre in movimento, forse la più dinamica in Italia e sicuramente quella che offre più opportunità di lavoro. Diversi i settori che rendono vantaggioso lavorare a Milano e moltiplicare le proprie opportunità di crescita. Dai lavori legati alla rivoluzione digitale, alla moda, da sempre uno dei punti di forza dell’economia milanese, una sempre maggiore offerta di posizioni per le professioni legate al benessere, ed una richiesta legata al mondo della finanza che potrebbe anche crescere nei prossimi anni, per via delle conseguenze legate alla Brexit. Se quindi vivi già a Milano e non vuoi spostarti, oppure il tuo sogno è trasferirti all’ombra della Madonnina, è bene tenere in considerazione quali sono i lavori più richiesti nella città meneghina.

LE CATEGORIE PROFESSIONALI

Secondo uno studio dell’ Osservatorio metropolitano di Milano, oggi il capoluogo lombardo figura fra le prime cinque aree urbane d’Europa in tutte le categorie professionali identificate come “vocazionali”: scienze della vita, agroalimentare, manifattura 4.0, arte cultura e design e finanza.

L’industria 4.0, per esempio, non solo ha creato nuovi mestieri (data scientist, specialisti della cyber security o quant’altro), ha soprattutto determinato una significativa evoluzione di lavori esistenti. Per questo motivo è un settore del mercato del lavoro che permette il facile inserimento da parte di persone giovani e dinamiche.

Se non stupisce l’attitudine verso il mondo della finanza, di sicuro sorprende la crescita e le premesse di trend positivo nell’ambito dell’arte, cultura e desing.  Nella dimensione “offerta culturale” sono stati presi in considerazione tre dati: il numero dei musei, il numero degli spettacoli teatrali, il numero delle mostre “top”. Milano regge il confronto con le altre capitali europee: nel 2018 ad esempio ha confermato i 28 musei del 2017 con una crescita degli spettacoli teatrali da circa 22 mila a oltre 29 mila mentre le mostre di grande richiamo sono passate da 10 a 14, con un netto incremento.

La crescita si riflette anche sulla considerazione della città all’estero e ne premette le ulteriori possibilità di sviluppo. Ad esempio Milano è la terza città europea più ricercata, su google e sui social, registra l’Osservatorio, supera Barcellona in termini di “sentiment”, confrontandosi dunque con una capitale turistica e con un polo di investimento.

Infine se vieni dal sud, sei abituato al sole ed hai il timore di rimanere avvolto in spessissime coltri di nebbia a cui non sei abituato, non temere. La “scighera” (nebbia in dialetto milanese) si è molto ridotta fino a quasi a sparire, infatti uno studio dell’Isar CNR ha certificato che la nebbia si è ridotta del 47% dagli negli ultimi vent’anni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...